Fioriture al Monte Cardeto

Ancona
Il Parco di Monte Cardeto

Visita la mostra
Parte PrimaParte Seconda

cardeto-ve

Il percorso per la realizzazione del Parco del Cardeto è stato lungo e non semplice.
Questa zona offre scorci panoramici di una bellezza straordinaria, importanti testimonianze storiche e rappresenta una preziosa riserva di verde a poca distanza dal centro cittadino. Proprio a causa della scarsa urbanizzazione, l’area ha conservato caratteri naturalistici specifici, in particolare nella zona più intatta della falesia e in quella boschiva ceduta da poco al Comune dalla proprietà militare.

La vegetazione è costituita in gran parte da macchia spontanea di ginestre alaterni, biancospini, caprifogli, ornielli, cipressi. Sulle mura delle vecchie costruzioni, nelle pareti esposte a Sud, crescono piante di violaciocche, capperi, bocche di leone.
Particolarmente belle le fioriture di alcune zone come il Campo degli Ebrei nel periodo dei narcisi, degli alberi di Giuda nelle zone degli ingressi su Via del Faro e dell’Ospizio e in tutto lo splendido bosco del Cardeto che nell’area delle fortificazioni settecentesche offre con decine di specie uno spettacolo di colori e profumi per un lungo periodo dell’anno.

cardeto-or

Ringrazio Giorgio Petetti per la grande competenza e la squisita gentilezza che ha dimostrato nell’avvicinarmi alla scoperta della natura e della storia di questo splendido angolo della città di Ancona. Un ringraziamento anche a Paola Frisoli di LEGAMBIENTE che con Giorgio ha ideato e ottimamente coordinato il Corso per Guide del Monte Cardeto

 

 

cardeto

 

Giorgio Pistola