Andrea Gioacchini

andrea-gioacchini-personaleNasce ad Ancona nel 1980; l’amore per la fotografia, per il disegno e la pittura gli vengono trasmessi da Luigi e Paola, suoi genitori. Si avvicina per la prima volta al mondo della fotografia grazie ai primi scatti effettuati con la sua Polaroid, che tuttora custodisce gelosamente, durante una gita scolastica delle elementari ad Urbino.

Gli anni spensierati dell’adolescenza faranno passare in secondo piano questa passione, per lasciare spazio, durante la maturità, all’interesse per la pittura.

È solo sul finire del 2004 che viene colpito dal ritorno di fiamma del vecchio amore mai interamente sopito: la fotografia. Così che decide di comprare la sua Canon Eos 300D, prima reflex digitale “accessibile per prezzo ai comuni mortali”.

Dopo i primi scatti si accorge subito che senza un minimo di conoscenza teorica non sarebbe riuscito ad andare lontano. Preso da crisi mistica, nel 2005 viene folgorato da un manifesto della IV Circoscrizione di Ancona relativo ad un corso di fotografia, a cui si iscrive: è così che conosce Scatto Matto, diventandone addirittura socio.

Nonostante il circolo sia più piccolo rispetto ai più blasonati gruppi fotografici cittadini, sin da subito viene colpito dal carattere battagliero e dalle competenze teoriche e pratiche dei suoi soci fondatori, dai quali spera, un giorno, di poter acquisire quante più conoscenze possibili. Partecipa con entusiasmo alle mostre collettive realizzate da Scatto Matto e da alcuni anni con grande soddisfazione vede pubblicate le proprie foto nel calendario del Cral aziendale della banca in cui lavora.

Come sogno nel cassetto ha quello di realizzare una mostra individuale su Ancona, sua altra grande passione.

Gallerie